Centro Sfera
Trasporto e
   accomagnamento
Formazione
Comunità Familiari
   Umberto Motta



 
Home    Dove Siamo    Rassegna Stampa    Giornalino    Galleria   Lavoro   Contattaci   


Si tratta di due famiglie che vivono insieme, nella stessa Casa; condividono tutto accogliendo - per 24 ore al giorno 365 giorni all’anno - 12 persone disabili e fanno famiglia con loro; alleviando, sostenendo, “dando respiro” alle famiglie di origine dei soggetti.

L’aspetto innovativo, qui, è dato dalla dimensione vocazionale dell’iniziativa; vale a dire che per coloro che accolgono non è un’occupazione, non è un lavoro, non è volontariato, ma un nuovo modo – Altro – di vivere la propria stessa vita.

Le Comunità Familiari Umberto Motta si sviluppano su una superficie di c.ca 700 mq, su tre livelli. A piano terra trovano spazio gli appartamenti riservati alle famiglie e le stanze da letto degli abitanti – tutte con bagno – oltre ad ampi spazi comuni per il pranzo, gli incontri, la lettura e la televisione; si trova inoltre la cucina con i relativi spazi correlati. Nel piano interrato sono stati sistemati - insieme ai locali tecnici - i depositi e magazzini di supporto; il livello superiore - all’aperto - è destinato ad attività di svago. Tutti i livelli sono serviti da ascensore.

Il terreno attorno alla Costruzione, anche se non grandissimo, è strutturato per il riposo e la ricreazione, oltre che per i necessari parcheggi. L’interno è stato decorato ed ammobiliato in modo da accentuare lo sviluppo di una vita familiare e comune.

Attraverso questa iniziativa si vogliono mantenere - il più possibile - i legami di tradizione, di cultura e affettivi che sono tipicamente espressi nelle condizioni della vita familiare, pur nella forma comunitaria. Nello specifico, la vita delle Comunità mira a garantire tutte le possibilità che sono offerte dalla vita di famiglia, assicurando gli spazi adeguati che consentano di rafforzare quegli affetti utili alla soddisfazione e alla dignità della persona non riducendo, nel contempo, desideri ed attese che sono tipiche della vita familiare.

Sono beneficiarie del Progetto le persone diversamente abili presenti sul territorio ligure, in forma prioritaria quelle residenti nel Comune di Rapallo e quelle già accolte nelle strutture diurne della Cooperativa, da cui si è originato il bisogno. Fattore essenziale sulla vitalità dell'iniziativa è dato dalla stabilità, ormai ventennale, di queste iniziative e dalle continue richieste fatte alle stesse di inserimenti di persone bisognose e di famiglie che vogliono implicarsi come dimensione vocazionale del proprio vivere.

 

Vita di Comunità

 

La cena insieme costituisce un momento privilegiato per tutti gli abitanti della Casa.
Ci si riunisce nel salone comune, si consuma il pasto accuratamente preparato e si condivide l’esperienza vissuta durante la giornata.

 

 

 

 

 

La coscienza di essere voluti e amati, scelti e messi insieme da un comune Destino, costituisce la vera struttura portante di questo edificio dall’aspetto edilizio, ma assimilabile - per analogia - al percorso di costruzione e realizzazione della nostra persona. 

 

 

 

 

 

 

 

La possibilità di affrontare i diversi aspetti del vivere - giudicando, sostenendo e valorizzando il quotidiano di ciascuno - è una delle caratteristiche più affascinanti e impegnative della nostra Compagnia.

 

 

 

 

 

 

Per la gloria di Cristo




© Cooperativa Sociale L’ALTRO SOLE - Cooperativa Sociale JURODIVY - Created by Totem-net.com